Città di Asti – Leonardo : 3-2

Mendes, Ongari, Fortino (A)

Dos Santos, Podda (L)

La Leonardo sfiora l’impresa, ma all’ultimo giro di lancette Fortino decide il match lasciando i ragazzi di mister Petruso con un pugno di mosche in mano. Nei primi istanti di gara gli arancioneri partono contratti ed infatti dopo neanche un minuto i padroni di casa sono già in vantaggio con Mendes, bravo a raccogliere una respinta di Orani su una conclusione al volo di Corsini. Col passare dei minuti però sono i sardi ad avere le occasioni più ghiotte della prima frazione, soprattutto in transizione infatti gli arancioneri hanno diverse chances per il pari, le più ghiotte capitano sui piedi di Podda, Dos Santos e Demurtas ma la poca precisione sotto porta ed alcuni interventi di Tropiano salvano gli astigiani. Poco prima dell’intervallo però sono ancora i padroni di casa ad andare a segno con Ongari in ripartenza. Nonostante il doppio svantaggio la Leo rimane nel match: Dos Santos in scivolata colpisce subito il palo, mentre dall’altro lato del campo Corsini becca la traversa con un tiro-cross. L’Asti ci prova con Fiscante ma Orani è attento, mentre dall’altro lato del campo Tidu in scivolata sfiora la deviazione vincente su invito di Deivison. La Leo dimezza finalmente lo svantaggio: tiro di Deivison deviato con Dos Santos che sulla respinta calcia ad incrociare non lasciando scampo a Tropiano. I sardi prendono fiducia e mister Petruso decide di schierare il portiere di movimento: Perdighe va vicino al gol ma è poco fortunato sotto porta, poi però ci pensa Podda con una conclusione rasoterra a pareggiare i conti. Sulle ali dell’entusiasmo gli arancioneri vanno vicinissimi al colpo grosso: capitan Perdighe ha due occasioni per portare in vantaggio i suoi ma prima Tropiano gli nega la gioia del gol e poi un pallone calciato dal numero 17 arancionero nella porta sguarnita dei padroni di casa finisce a lato di poco. Come spesso accaduto in stagione però ancora una volta l’ultimo giro d‘orologio è fatale per la Leo: in situazione di portiere di movimento dei padroni di casa Lecca, subentrato ad Orani, devia la conclusione di Fiscante, la palla però si impenna, arrivando sulla testa di Fortino, il quale non deve far altro che appoggiarla in porta da pochi centimetri. La Leo ha addirittura l’occasione per trovare il pari sulla sirena ma il fallo laterale di Podda, deviato da un difensore astigiano, si infrange sul palo.